Selezione della migliore narrativa contemporanea.
Romanzi arguti, surreali, inaspettati.

Per lettori che non si accontentano.


 

     
ULTIME USCITE

 
i CIOTTOLI
Massimo Rubulotta
MAI AFFEZIONARSI
A UNA RICETTA


«La musica mi ha insegnato tutto della vita.»
 
G. Luca Boschiero
ODIO I FILM FRANCESI


«Detesto le trame inconsistenti dal messaggio indecifrabile, dalla morale ambigua, dalla grama vena surreale...»
Dario Giansanti
ALIENAZIONE

«Piccioni, motori, cartelli, idranti, alberi, uomini, semafori e cassette della posta. Sì, era davvero valsa la pena venire in vacanza sulla Terra!»
Franco Ceradini
SATURNINO E LE OMBRE


«...e quella parte del burbero, a cui si accingeva controvoglia, la doveva interpretare a quel modo, abbigliato come un buffone.»
Mario Corte
AD BESTIAS


«Michelino ignora che le vere insidie non si nascondono nelle granate e nelle bombe inesplose, bensì nei recessi della sua stessa famiglia.»
Claudia Maschio
A NORD DEL FUTURO


«Il manifesto del Neosurrealismo.»
(Oliviero Canetti)

Claudia Maschio
Dario Giansanti
IL TITOLO È L'ULTIMA COSA


«Ma chi le inventa, le barzellette?»

Alessandro Vuccino
45 GIRI


Ritratto nostalgico e impietoso di un’epoca, 45 giri è un romanzo di formazione che denuncia l’inutilità di ogni formazione.
G. Luca Boschiero
EMILIO E IL PROFESSORE


«Maestoso, ferale e micidiale gli ricordava tanto una tigre, pensò Emilio affascinato. Sandokan, la tigre della Malesia!»
Franco Ceradini
SATURNINO E LE OMBRE


«...e quella parte del burbero, a cui si accingeva controvoglia, la doveva interpretare a quel modo, abbigliato come un buffone.»
Claudia Maschio
IL PESCATORE DI FROTTOLE


«Le frottole somigliavano a delle caramelle avvolte nella carta argentata, avevano otto zampine affusolate e un musetto impertinente…»
Corina Ardelean
IL PROFUMO DEI RICORDI GHIACCIATI


«Non ricorda nulla. Sa solo di chiamarsi Isabel, di abitare a Vienna, e di essere una escort
Claudia Maschio
OLTRE LA SUPERFICIE DELLO SGUARDO


«Vorrei cancellare tutto e ricominciare. Che gioco è la vita se non si può mai mandare a monte?»
Vincenzo Zonno
NON È UN VENTO AMICO


«Fingendo di parlarci della Russia, Zonno ci ha mostrato un vivido spaccato dell’inferno e l’amore quale unica via d’uscita.»
 

c/o LIBRERIA DELL'ELLERA
Via Venezia Giulia, 31 - 01100 Viterbo (VT)
Telefax 0761 324062
P.IVA 01555980562